nonmenefregapiuniente
nonmenefregapiuniente:

Aveva le labbra distrutte.
Ma non era colpa dei morsi.
Nessuno la mordeva.
Non era colpa del freddo.
Era ormai arrivata la primavera.
Non era colpa del gatto.
Lei non aveva un gatto.
Era colpa del dolore.
Oltre a lacerarla dentro, era arrivato a distruggerla persino fuori.
Le ferite.
Quelle ferite che chiunque poteva vedere.
Ma lei non voleva questo.
Non voleva che qualcuno vedesse la sua sofferenza.
Eppure stava accadendo. 

Dinonmenefregapiuniente tramite nonmenefregapiuniente

nonmenefregapiuniente:

Aveva le labbra distrutte.
Ma non era colpa dei morsi.
Nessuno la mordeva.
Non era colpa del freddo.
Era ormai arrivata la primavera.
Non era colpa del gatto.
Lei non aveva un gatto.
Era colpa del dolore.
Oltre a lacerarla dentro, era arrivato a distruggerla persino fuori.
Le ferite.
Quelle ferite che chiunque poteva vedere.
Ma lei non voleva questo.
Non voleva che qualcuno vedesse la sua sofferenza.
Eppure stava accadendo.

Di
nonmenefregapiuniente tramite nonmenefregapiuniente

Aveva le labbra distrutte.
Ma non era colpa dei morsi.
Nessuno la mordeva.
Non era colpa del freddo.
Era ormai arrivata la primavera.
Non era colpa del gatto.
Lei non aveva un gatto.
Era colpa del dolore.
Oltre a lacerarla dentro, era arrivato a distruggerla persino fuori.
Le ferite.
Quelle ferite che chiunque poteva vedere.
Ma lei non voleva questo.
Non voleva che qualcuno vedesse la sua sofferenza.
Eppure stava accadendo. 

Dinonmenefregapiuniente tramite nonmenefregapiuniente

Aveva le labbra distrutte.
Ma non era colpa dei morsi.
Nessuno la mordeva.
Non era colpa del freddo.
Era ormai arrivata la primavera.
Non era colpa del gatto.
Lei non aveva un gatto.
Era colpa del dolore.
Oltre a lacerarla dentro, era arrivato a distruggerla persino fuori.
Le ferite.
Quelle ferite che chiunque poteva vedere.
Ma lei non voleva questo.
Non voleva che qualcuno vedesse la sua sofferenza.
Eppure stava accadendo.

Di
nonmenefregapiuniente tramite nonmenefregapiuniente